Il talento del violinista Stefan Milenkovich affiancato dall’Orchestra da Camera di Perugia

E’ un gradito ritorno quello del violinista Stefan Milenkovich, che tornerà a calcare il palcoscenico del Teatro Alighieri martedì 26 febbraio 2019 (ore 21), di nuovo ospite del cartellone “Ravenna Musica” dell’Associazione Mariani. Originario di Belgrado, Milenkovich ha iniziato lo studio del violino all’età di tre anni, dimostrando subito un raro talento che lo ha portato a soli sei anni ad esibirsi come solista con orchestra e a intraprendere una brillante carriera con concerti in tutto il mondo.

Nella serata ravennate, sostenuta da Rosetti Marino, avrà il doppio ruolo di violino solista e maestro concertatore dell’Orchestra da Camera di Perugia.

Estremamente accattivante il programma, con il suggestivo Concerto in mi minore per violino e orchestra op. 64 di Mendelssohn e l’elegante  Sinfonia in si bemolle maggiore n. 4 di Beethoven.

Il concerto, realizzato come tutta la stagione in collaborazione con l’Assessorato alla Cultura del Comune di Ravenna, sarà preceduto da un incontro di introduzione all’ascolto: sabato 23 febbraio alle ore 11 presso la Sala Multimediale degli Antichi Chiostri Francescani il musicologo Enrico Gramigna illustrerà i brani in programma.

Prevendita biglietti  del concerto presso la Biglietteria del Teatro Alighieri, gli sportelli de La Cassa di Ravenna, on-line www.teatroalighieri.org, IAT di Ravenna e Cervia.  

Biglietti da  4,00 a 30,00 Euro a seconda del settore ed età.

Secondo concerto della stagione “Ravenna Musica”: venerdì 1 febbraio sul palco del Teatro Alighieri la prestigiosa orchestra Wiener Concert-Verein

Dopo l’apertura con l’Orchestra Ungherese Miskolc, il secondo concerto della stagione “Ravenna Musica”,  venerdì 1 febbraio 2019 alle ore 21 porterà sul palco del Teatro Alighieri la prestigiosa orchestra Wiener Concert-Verein.
 
La compagine, fondata nel 1987 dai membri dell’Orchestra Sinfonica di Vienna, di cui prende il nome originale, è regolarmente ospite dei più importanti festival europei e collabora con acclamati direttori d’orchestra internazionali. 
A Ravenna sarà diretta da Ernest Hoetzl, attivo in tutti i continenti, dopo aver studiato direzione d’orchestra all’Università di Musica di Graz.
 
Interamente dedicato a Beethoven il programma della serata, che si realizza con il contributo della concessionaria auto PAR TOYOTA SUZUKI, che prevede la Sinfonia n. 2 e il Concerto per pianoforte e orchestra n. 1 op. 15
La parte solistaca sarà affidata al talentuoso pianista di Graz Markus Schirmer, così descritto dalla critica: “Un pifferaio magico al piano, la sua musica arriva direttamente dal cuore, dal cervello e dalla punta delle dita”.
 
La stagione “Ravenna Musica 2019” si realizza in collaborazione con il Comune di Ravenna- Assessorato alla Cultura.
  Prevendita biglietti  presso la Biglietteria del Teatro Alighieri, gli sportelli de La Cassa di Ravenna, on-line www.teatroalighieri.org, IAT di Ravenna e Cervia.   
Prezzi biglietti da  4,00 a 30,00 Euro a seconda del settore ed età.

Sabato 26 gennaio ore 17: introduzione all’ascolto del programma del secondo concerto della stagione “Ravenna Musica 2019”

In previsione del secondo concerto della stagione “Ravenna Musica “ curata dall’Associazione Angelo Mariani, che venerdì 1 febbraio 2019 porterà sul palco del Teatro Alighieri la prestigiosa orchestra Wiener Concert-Verein diretta da Ernest Hoetzl e il pianista Markus Schirmer, sabato 26 gennaio 2019 eccezionalmente alle ore 17, presso la Sala Multimediale degli Antichi Chiostri Francescani, Nicola Valentini introdurrà all’ascolto delle due composizioni di Beethoven in programma,  il Concerto per pianoforte e orchestra n. 1 op. 15 e la Sinfonia n. 2.

 

Entrata a ingresso libero.

Sabato 19 gennaio ore 11: introduzione all’ascolto del programma del concerto di apertura della stagione “Ravenna Musica 2019”

Un ascolto più consapevole dei programmi musicali di “Ravenna Musica”. L’edizione 2019 della stagione del Teatro Alighieri curata dall’Associazione Angelo Mariani riserva una interessante novità: ciascun concerto sarà preceduto da un incontro di introduzione all’ascolto del programma del concerto stesso, che si terrà qualche giorno prima dello spettacolo, presso la Sala Multimediale degli Antichi Chiostri Francescani (via Dante 2).
Saranno protagonisti autorevoli musicologi e studiosi della musica del calibro di Guido Barbieri, Paolo Fabbri, Angelo Nicastro, Susanna Venturi, Enrico Gramigna, e alcuni giovani musicisti dell’Associazione culturale Orpheus che organizza l’iniziativa insieme alla Mariani, come Nicola Valentini e Guido Lorenzetti.
Si incomincia sabato 19 gennaio alle ore 11: in previsione dell’inaugurazione di “Ravenna Musica” in programma martedì 22 gennaio, Angelo Nicastro, noto direttore artistico del Ravenna Festival, introdurrà all’ascolto dei brani di Kodaly, Haydn e Mendelssohn che l’Orchestra Sinfonica Ungherese Miskolc eseguirà con la partecipazione della giovane pianista olandese di origine sud coreana Gile Bae.
Nato e cresciuto in Romagna, Angelo Nicastro ha conseguito il diploma in viola presso il Conservatorio di Bologna e la laurea in Filosofia presso l’Ateneo bolognese. Nel 1983 ha fondato l’Accademia Bizantina, collaborandovi sia come musicista sia come responsabile artistico e coordinatore.

Nel 1998 assume l’incarico di Direttore Artistico di Ravenna Festival e delle Stagioni di Opera e di Danza del Teatro Alighieri di Ravenna sviluppando e dando vita a numerosi progetti.

Entrata a ingresso libero.

Inaugurazione stagione “Ravenna Musica 2019”: martedì 22 gennaio Orchestra Sinfonica Ungherese Miskolc

Grande attesa per l’inaugurazione di Ravenna Musica 2019, prevista per martedì 22 gennaio al Teatro Alighieri alle ore 21.
L’apertura della stagione di punta dell’Associazione Angelo Mariani è affidata ad una delle migliori compagini europee: l’Orchestra Sinfonica Ungherese Miskolc.
Fondata nel 1963, attualmente l’orchestra effettua più di ottanta concerti l’anno, con esibizioni periodiche anche in altre città ungheresi compresa Budapest. Nell’occasione ravennate, che si realizza con il sostegno della Cassa di Ravenna, sarà diretta da Matyas Antal, maestro di coro e flautista che ha effettuato gli studi di direzione d’orchestra presso la Royal Music Academy di Bruxelles.
Nel ruolo di solista interverrà la giovane pianista olandese Gile Bae, già vincitrice a quindici anni dell’”International Steinway&Sons Piano Competition”. Nel 2014, in occasione del 25° anniversario dell’Accademia Internazionale di Imola, la pianista ha eseguito con grande successo il Concerto in re maggiore di Haydn, ed è proprio questa composizione, dotata di particolare freschezza melodica e raffinatezza delle armonie, ad essere proposta nella serata all’Alighieri.

Il programma sarà completato da Le danze di Galanta di Kodaly e dalla composizione di Mendelssohn “A Midsummer Night’ Dream op. 61” .

Novità: sabato 19 gennaio alle ore 11 presso la Sala Multimediale degli Antichi Chiostri Francescani (via Dante 2, Ravenna) Angelo Nicastro introdurrà all’ascolto del programma del concerto.
Vendita abbonamenti fino a martedì 22 gennaio e prevendita biglietti  dei singoli concerti presso la Biglietteria del Teatro Alighieri, gli sportelli de La Cassa di Ravenna, on-line www.teatroalighieri.org, IAT di Ravenna e Cervia.

Abbonamenti da 15,00 a 190,00 Euro, biglietti da  4,00 a 30,00 Euro a seconda del settore ed età.

Domenica 16 dicembre rassegna “Concerti della Domenica”: ENSEMBLE TEMPO PRIMO Suite da Lo Schiaccianoci

Lo Schiaccianoci è la favola di Natale per eccellenza e al celebre balletto  di Cajkovskij, nella versione Suite per orchestra,  l’Associazione Angelo Mariani, alla vigilia delle festività natalizie,  dedica l’ultimo appuntamento dei Concerti della Domenica, in programma domenica 16 dicembre alla Sala Corelli del Teatro  Alighieri alle ore 11.
Ad interpretare la Suite, realizzata dal musicista stesso nel 1892 ancor prima di dar corso all’orchestrazione dell’intero balletto, sarà l’Ensemble Tempo Primo, formazione ravennate composta dalle prime parti dell’Orchestra Corelli.
Sarà diretto da Alicia Galli, laureata in direzione d’orchestra sotto la guida del maestro Luciano Acocella, di cui di cui è stata assistente nella messa in scena di alcune opere di Donizetti.
A Teresa Maria Federici, insegnante dedita alla promozione della lettura ad alta voce e della musica in età prescolare, sarà affidata la narrazione della favola, che deriva dal racconto ottocentesco Schiaccianoci e il re dei topi di Ernst Theodor Amadeus Hoffmann nella versione edulcorata di Alexandre Dumas padre, Storia di uno schiaccianoci.
I Concerti della Domenica si realizzano in collaborazione col Comune di Ravenna- Assessorato alla Cultura, Regione Emilia-Romagna, Ministero per i Beni e le Attività Culturali e con il sostegno della Fondazione Cassa di Risparmio di Ravenna.

Prezzi dei biglietti: € 7,00, giovani fino a 26 anni  € 2,00.

Concerti della domenica: il 9 dicembre il giovane soprano Elisa Balbo accompagnata da Simeno Nicoletta e Davide Cavalli

Reduce dal successo di Otello nel ruolo di Desdemona nella Trilogia verdiana, il giovane soprano Elisa Balbo, apprezzata per morbidezza e freschezza di timbro, si esibirà domenica 9 dicembre 2018 alla Sala Corelli del Teatro Alighieri alle ore 11, per i Concerti della Domenica curati dall’Associazione Angelo Mariani.

La affiancheranno il clarinettista Simone Nicoletta, Primo Clarinetto presso le Orchestre del Teatro Comunale di Bologna e Luigi Cherubini, e il pianista Davide Cavalli, musicista eclettico, fra le altre cose dal 2015 pianista della Riccardo Muti Italian Opera Academy.

I tre musicisti si avvicenderanno sul palco in formazione di duo e trio,  per interpretare un nutrito programma con composizioni di Giacomo Meyerbeer, Louis Sphor, Johann Wenzel Kalliwoda, Conradin Kreutzer, Giuseppe Verdi, Franz Liszt e Franz Schubert

La rassegna si realizza in collaborazione col Comune di Ravenna – Assessorato alla Cultura, Regione Emilia-Romagna, Ministero per i Beni e  Attività Culturali e con il sostegno della Fondazione Cassa di Risparmio di Ravenna.

Ingresso € 7,00; per i ragazzi sotto i 26 anni € 2,00.

Domenica 2 dicembre per la rassegna Concerti della Domenica: Ensemble Dolce Concento e Nicola Valentini lezione-concerto “Mozart: un genio molto studioso!”

Dopo il successo dello scorso anno, torna nell’ambito dei Concerti della Domenica dell’Associazione Angelo Mariani l’iniziativa della lezione-concertoDomenica 2 dicembre alle ore 11 si ripresentano sul palco della Sala Corelli del Teatro Alighieri l’Ensemble Dolce Concento e Nicola Valentini con la lezione-concerto questa volta dal titolo Mozart: un genio molto studioso! I brani musicali verranno eseguiti con strumenti originali. 

Lo scopo dell’occasione è quello di raccontare la vita di questo entusiasmante personaggio, ponendo un’attenzione particolare sugli anni dell’infanzia e della formazione, facendo risaltare quanto siano importanti lo studio e la determinazione per il raggiungimento di un risultato. Questo percorso didattico mira a coinvolgere il pubblico ed a far sì che si immedesimi con il giovane Mozart, attraverso letture dall’epistolario mozartiano ed esecuzione di brani musicali celebri.

L’ensemble Dolce Concento nasce dal sodalizio artistico tra Nicola Valentini direttore e Andrea Vassalle violinista, due musicisti che hanno messo in comune i propri studi e le proprie esperienze per dare vita ad un progetto di lungo respiro volto a riscoprire sonorità nuove nella musica vocale classica e romantica eseguita su strumenti storici.

La rassegna si realizza in collaborazione col Comune di Ravenna – Assessorato alla Cultura, Regione Emilia-Romagna, Ministero per i Beni e  Attività Culturali e con il sostegno della Fondazione Cassa di Risparmio di Ravenna.

Ingresso € 7,00; per i ragazzi sotto i 26 anni € 2,00.

Domenica 25 novembre 2018, per i Concerti della Domenica a salire sul palco alle ore 11 sarà l’Orchestra della Scuola di Musica Popolare di Forlimpopoli diretta da Davide Castiglia

Domenica 25 novembre 2018, per i Concerti della Domenica dell’Associazione Angelo Mariani a salire sul palco della Sala Corelli del Teatro Alighieri alle ore 11 sarà  l’Orchestra della Scuola di Musica Popolare di Forlimpopoli diretta da Davide Castiglia.

L’Orchestrona, come viene comunemente definita, è, al tempo stesso, un corso di musica d’insieme e il gruppo di rappresentanza della Associazione Culturale Scuola di Musica Popolare di Forlimpopoli.
Il progetto, nato circa 20 anni fa da un’idea del suo direttore Davide Castiglia, ha portato alla realizzazione di una formazione assolutamente atipica, una commistione ben riuscita tra una banda e un’orchestra che non è in realtà nessuna delle due ma, essendo composta esclusivamente da strumenti insegnati all’interno della Scuola di musica popolare, è la più fedele sintesi del progetto che l’Associazione promuove.
La formazione, che affianca allievi a musicisti già esperti, accompagnerà il pubblico, con la sua freschezza interpretativa, in un affascinante viaggio fra le melodie popolari di Italia, Francia, Germania, Irlanda, capaci di raccontare l’eterogenea ricchezza e la trascinante bellezza delle musiche di tradizione.

La rassegna si realizza in collaborazione col Comune di Ravenna – Assessorato alla Cultura, Regione Emilia-Romagna, Ministero per i Beni e  Attività Culturali e con il sostegno della Fondazione Cassa di Risparmio di Ravenna.

Ingresso € 7,00; per i ragazzi sotto i 26 anni € 2,00.

Concerti della Domenica: Silvia Tiraferri voce e Marianne Gubri per il terzo appuntamento dedicato a Isabella Colbran

Il terzo appuntamento dei Concerti della Domenica dell’Associazione Angelo Mariani, in programma domenica 18 novembre 2018 alla Sala Corelli del Teatro Alighieri alle ore 11, è dedicato a Isabella Colbran, soprano, compositrice spagnola, prima moglie nonché musa ispiratrice di Giachino Rossini.
A lei si deve la composizione di piccole canzoni che la compositrice stessa aveva previsto fossero eseguite da una cantante  con l’accompagnamento del pianoforte o dell’arpa.
Il soprano Silvia Tiraferri e l’arpista Marianne Gubri, nell’occasione ravennate, riprodurranno la dimensione dei concerti che eseguiva la Colbran stessa accompagnata dall’arpa, proponendo una scelta di canzoni scritte dalla spagnola, affiancate da alcune arie tratte da opere di Rossini.
Composti tra il 1805 e il 1809, i quattro libri di Canzoncine ou Petits Airs Italiens di Isabella Colbran coincidono col periodo giovanile della cantante, ancora prima del suo matrimonio nel 1822 con Gioacchino Rossini e della sua carriera come Diva dei teatri italiani.
Le composizioni della Colbran sono tipiche del repertorio dilettantistico da camera: si tratta di arie melodiche, brevi, con i testi tratti dalle poesie di Metastasio.

La rassegna si realizza in collaborazione col Comune di Ravenna – Assessorato alla Cultura, Regione Emilia-Romagna, Ministero per i Beni e Attività Culturali e con il sostegno della Fondazione Cassa di Risparmio di Ravenna.

Ingresso € 7,00; per i ragazzi sotto i 26 anni € 2,00.