Domani martedì 6 novembre rassegna “Giovani in Musica”: Ensemble di Musica Barocca del Conservatorio di Bologna

Per il penultimo appuntamento della rassegna “Giovani in Musica 2018” curata dall’Associazione Angelo Mariani, martedì 6 novembre a salire sul palco della Sala Corelli alle ore 17 sarà l’Ensemble di Musica Barocca del Conservatorio “Giovanni Battista Martini” di Bologna.
Il gruppo, formato da allievi dei corsi di laurea del conservatorio bolognese, è diretto da Daniele Salvatore, docente di Flauto dolce e Musica d’insieme per voci e strumenti antichi.
Il programma del concerto, dal titolo “Risonanze barocche”, offre uno sguardo su un secolo di musica per flauti che copre gli ultimi settant’anni del Seicento e i primi trenta del Settecento, età che corrisponde nell’arte al ‘cuore’ del barocco.
Sarà una sorta di viaggio nel tempo attraverso il repertorio originale per flauto dolce e traverso, grazie a composizioni di G.P. Telemann, J.B  Loeillet, J.H. Schein, A. Bertali, J.H. Schmerzel, J. Paisible.

La rassegna Giovani in Musica si realizza in collaborazione col Comune di Ravenna- Assessorato alla Cultura, Regione Emilia-Romagna, Ministero per i Beni e le Attività Culturali e con il sostegno della Fondazione Cassa di Risparmio di Ravenna.

Prezzi dei biglietti:  € 3,00.  Biglietti omaggio per iscritti ai conservatori e istituti musicali.

Martedì 23 ottobre Coro Conservatorio di Parma per la rassegna “Giovani in Musica”

Appuntamento particolare quello di martedì 23 ottobre, alla Sala Corelli del Teatro Alighieri ore 17, nell’ambito della rassegna “Giovani in Musica” dell’Associazione Angelo Mariani. Dopo aver proposto band di fiati o di percussioni, spaziando dallo swing al jazz, la rassegna rientra nel repertorio classico con l’esecuzione di Stabat Mater di Rossini, nell’interpretazione  del Coro del Conservatorio “Arrigo Boito” di Parma diretto da Rosalia Dell’Acqua.

Il concerto fa parte del progetto triennale che l’Associazione Mariani dedica a Rossini in occasione dell’anniversario per i 150 anni dalla morte.  Stabat Mater verrà eseguito nella trascrizione per soli, coro e due pianoforti.
Le due parti per pianoforte verranno sostenute da Claudia Rondelli e Pierluigi Puglisi, mentre le voci solistiche saranno quelle del soprano Kim Somi, il mezzosoprano Zhou Beixi, il tenore Park Hyun-Seo e il basso Li Huang Hong.
Dopo varie vicissitudini, nel 1841 Rossini si convinse a completarne la composizione che aveva iniziato una decina d’anni prima.  In questa versione definitiva, lo Stabat Mater fu eseguito la prima volta a Parigi, al Théâtre Italien il 7 gennaio del 1842, con un successo memorabile.

La rassegna si realizza in collaborazione con Comune di Ravenna – Assessorato alla Cultura, Regione Emilia Romagna, Ministero per i Beni e Attività Culturali e con il sostegno della Fondazione Cassa di Risparmio di Ravenna.

Biglietti d’ingresso € 3,00, omaggi per ragazzi sotto i 26 anni e per allievi di conservatori e istituti musicali disponibili presso la Biglietteria del Teatro Alighieri aperta il giorno del concerto dalle 16.30.

“Giovani in Musica”: lunedì 15 ottobre Ensemble “To Beat Percussion”

Alla Sala Corelli del Teatro Alighieri nuovo appuntamento della rassegna “Giovani in Musica” curata dall’Associazione Angelo Mariani in collaborazione col Comune di Ravenna-Assessorato alla Cultura. Lunedì 15 ottobre (ore 17) andrà in scena l’Ensemble “To Beat Percussion” del Liceo Musicale Statale di Forlì, diretto da Andrea Rattini.

L’ensemble nasce nel 2013 dall’idea del suo fondatore e direttore Andrea Rattini di costituire un gruppo di sole percussioni, costituito da allievi ed ex allievi delle istituzioni musicali in cui è appassionato docente di percussioni.

L’obiettivo è quello di valorizzare e far conoscere le straordinarie possibilità espressive della grande famiglia degli strumenti a percussione, dimostrando la loro particolare sinergia in ensemble, attraverso un ampio repertorio che spazia dalla letteratura specifica per percussioni, all’arrangiamento di musiche della produzione classica, contemporanea, jazz.

Molto variegato il programma del concerto, pensato anche con l’intento di far ascoltare tutti gli strumenti a percussione: marimba, vibrafono, batteria, percussioni classiche ed etniche. Accanto a brani del novecento come James Bonde Theme di Monty Norman o Blue Bossa di Kenny Dorham, saranno proposte composizioni del repertorio classico come Invenzioni a due voci n. 8 di Bach o il Rondò alla Turca dalla Sonata n. 11 di Mozart.

La rassegna si realizza con il sostegno anche di Regione Emilia- Romagna, Ministero per i Beni e Attività Culturali e Fondazione Cassa di Risparmio di Ravenna.

Biglietti d’ingresso € 3,00, omaggi per ragazzi sotto i 26 anni e per allievi di conservatori e istituti musicali disponibili presso la Biglietteria del Teatro Alighieri aperta il giorno del concerto dalle 16.30.

Lunedì 8 Ottobre rassegna Giovani in Musica: Ensemble Jazz “SAX SOCIETY” del Conservatorio di Ferrara

Lunedì 8 ottobre alle ore 17 salirà sul palco della Sala Corelli del Teatro Alighieri l’Ensemble Jazz “Sax Society”, ospite della rassegna “Giovani in Musica” dell’Associazione Angelo Mariani, dedicata in questa XIV edizione ai gruppi nati in seno alle varie istituzioni musicali del territorio.
L’ensemble, creato dal suo direttore musicale  Roberto Manuzzi all’interno dei corsi di musica di insieme jazz del Conservatorio “Girolamo Frescobaldi” di Ferrara, è formato esclusivamente di sassofoni ed è impegnato a ricercare e approfondire gli stilemi e le sonorità delle sezioni ance, che sono alla base del suono di un’orchestra jazz.

Il programma del concerto prevede brani di grandi maestri del jazz come Duke Ellington, Charlie Parker, Herbie Hancock.
La rassegna si realizza in collaborazione con Comune di Ravenna – Assessorato alla Cultura, Regione Emilia Romagna, Ministero per i Beni e Attività Culturali e con il sostegno della Fondazione Cassa di Risparmio di Ravenna.
Biglietti d’ingresso € 3,00, omaggi per ragazzi sotto i 26 anni e per allievi di conservatori e istituti musicali disponibili presso la Biglietteria del Teatro Alighieri aperta il giorno del concerto dalle 16.30.

Teatro Alighieri rassegna Giovani in Musica: giovedì 4 ottobre Trio flauto, violoncello, pianoforte dell’ISSM di Rimini

Prosegue alla Sala Corelli del Teatro Alighieri la rassegna “Giovani in Musica” dell’Associazione Angelo Mariani. Dopo la Big Band del Conservatorio di Cesena,

giovedì 4 ottobre (ore 17) toccherà al trio di allievi dell’Istituto Musicale “Lettimi” di Rimini: Brenda di Mecola, Serena Fantini e Fabrizio Fogli, impegnati rispettivamente al flauto, violoncello e pianoforte.
Di origine argentina, Brenda Di Mecola frequenta l’ultimo anno del triennio accademico presso istituto riminese.  Ha collaborato con diverse realtà musicali del territorio quali l’Orchestra Filarmonica degli istituti riuniti “G. Verdi” di Ravenna e “G. Lettimi” di Rimini e l’Orchestra AV Romagna, progetto sinfonico degli istituti di Rimini, Ravenna e Cesena.
Serena Fantini, vincitrice nel 2016 del Primo Premio Assoluto al concorso “Diapason d’oro” di Pordenone, ha ottenuto la borsa di studio per giovani violoncellisti indetta dall’Orchestra Filarmonica della Scala di Milano.
Fabrizio Fogli, dopo aver frequentato le masterclass tenute da pianisti del calibro di Irene Veneziano, Lilya Zilberstein, Riccardo Risaliti, ha partecipato a vari concorsi pianistici nazionali e internazionali aggiudicandosi, fra gli altri, il Primo Premio al Concorso Pianistico “Città di Albenga” nel 2015.

Il gruppo eseguirà il Trio in sol minore op. 63 di Carl Maria von Weber, considerato il migliore dei pochissimi lavori cameristici del compositore tedesco. Composta nell’estate del 1819, mentre Weber era in vacanza nella campagna di Pillnitz, l’opera rispecchia il felice momento di agreste serenità vissuto dall’autore.
Seguirà il Trio in re minore op. 49 di Mendelssohn. Scritta nel 1839,  la composizione riflette il profondo equilibrio interiore raggiunto dal musicista di Amburgo e presenta le tre voci strumentali fuse in modo omogeneo e armonioso.

La rassegna si realizza in collaborazione con Comune di Ravenna – Assessorato alla Cultura, Regione Emilia Romagna, Ministero per i Beni e Attività Culturali e con il sostegno della Fondazione Cassa di Risparmio di Ravenna.

Biglietti d’ingresso € 3,00, omaggi per ragazzi sotto i 26 anni e per allievi di conservatori e istituti musicali presso la Biglietteria del Teatro Alighieri aperta il giorno del concerto dalle 16.30.

Al via “Giovani in Musica”, palcoscenico per giovani talenti

L’Associazione Angelo Mariani è pronta ad offrire al pubblico la sua rassegna Giovani in Musica, che ospita i giovani talenti del territorio. La XIV edizione sarà dedicata alla musica d’insieme, proposta da ensemble e gruppi  provenienti dai diversi conservatori e istituti musicali regionali, alle prese con i più disparati generi, dal jazz, alla swing, ai repertori barocco e classico.

L’appuntamento inaugurale, in programma lunedì 1 ottobre 2018 alle ore 17, vedrà sul palco della Sala Corelli del Teatro Alighieri la Big Band del Conservatorio “Bruno Maderna”, di Cesena da anni diretta da Giorgio Babbini.

Nato in seno al Dipartimento Jazz costituitosi nel 2011 all’interno del conservatorio cesenate, l’ensemble ha sempre puntato la propria attività sull’aspetto didattico e anche questo progetto presenta una forte valenza formativa. Altro elemento importante è la trasversalità dell’approccio: alle attività della Big Band partecipano non solo gli allievi del dipartimento jazz, ma anche quelli indirizzati verso una formazione accademica più tradizionale.

Consapevole che la musica tende sempre più verso una contaminazione fra i generi, la Big Band si è creata un repertorio piuttosto vario che segue l’evoluzione del linguaggio dallo swing degli anni ’30 in poi e andando a cercare anche nella trasversalità geografica le fonti musicali a cui attingere: Swing, Blues, Rock, Latin, canzoni swing italiane degli anni ’40 e ’50.

Il programma del concerto, dal titolo “Sing, Swing”,  darà ampio spazio ai brani cantati, attraverso una nutrita rappresentanza di vocalist, allieve della classe di Canto Jazz. Saranno proposti anche pezzi molto celebri come  Summertime di George Gershwin, Over The Rainbow di Harold Arlen, Fever di Cooley/Davenport.

Biglietti d’ingresso € 3,00, omaggi per ragazzi sotto i 26 anni e per allievi di conservatori e istituti musicali disponibili presso la Biglietteria del Teatro Alighieri aperta il giorno del concerto dalle 16.30.

 La rassegna si realizzano in collaborazione con Comune di Ravenna – Assessorato alla Cultura, Regione Emilia Romagna, Ministero per i Beni e Attività Culturali e con il sostegno della Fondazione Cassa di Risparmio di Ravenna.

Con la fine dell’estate tornano a risuonare le note dei cartelloni Giovani in Musica e Concerti della Domenica

Con la fine dell’estate tornano a risuonare le note dei cartelloni Giovani in Musica e Concerti della Domenica che segnano la ripresa dell’attività dell’Associazione Angelo Mariani dopo la pausa estiva. Le rassegne, presentate in conferenza stampa dal Presidente della Mariani Ernesto Giuseppe Alfieri e dal direttore artistico Romano Valentini, alla presenza dell’Assessora alla Cultura del Comune di Ravenna Elsa Signorino, animeranno la Sala Corelli del Teatro Alighieri  per 14 appuntamenti dal 1° ottobre al 16 dicembre 2018.

Il pensiero che sottende questa XIV edizione di Giovani in Musica, tradizionale vetrina di giovani talenti del nostro territorio, è la musica d’insieme, la capacità di suonare insieme, dove affiatamento, intonazione, fusione dei suoni sono gli obbiettivi costantemente ricercati e dove le esigenze del gruppo si uniscono alle capacità individuali. Valori aggiunti del cartellone sono il largo coinvolgimento delle istituzioni musicali della Regione e l’ampio panorama di generi musicali: ensemble e gruppi musicali nati in seno ai principali Conservatori e Istituti Musicali regionali saranno impegnati via via in generi musicali differenti, dal jazz, allo swing,  alla musica barocca, al repertorio classico.
Si avvicenderanno sul palco della Corelli nei 7 appuntamenti pomeridiani (ore 17) la Big Band del Conservatorio Bruno Maderna di Cesena con il suo repertorio che spazia dallo swing degli anni ’30 fino al Blues,  Rock, Latin (1 ottobre), l’Ensemble Jazz “Sax Society” del Conservatorio Frescobaldi di Ferrara caratterizzato dalla presenza esclusiva dei sassofoni (8 ottobre),  l’Ensemble “To Beat Percussion” del Liceo Musicale Statale di Forlì teso a valorizzare le straordinarie possibilità espressive degli strumenti a percussione, l’Ensemble di Musica Barocca del Conservatorio di Bologna  ambasciatore del repertorio originale per flauto dolce e traverso del Seicento e Settecento (6 novembre), l’Ensemble d’archi dell’Istituto Superiore di Studi Musicali Giuseppe Verdi di Ravenna (9 novembre).
Altri due appuntamenti completano il programma, suggerendo altri modi di fare musica d’insieme:  ne saranno protagonisti il Trio formato da allievi dell’Istituto Musicale “Lettimi” di Rimini Brenda Di Mecola, Serena Fantini e Fabrizio Fogli, impegnati rispettivamente al flauto, violoncello e pianoforte (4 ottobre), e il Coro del Conservatorio di Parma diretto da Rosalia Dell’Acqua, che offrirà la versione per soli  coro e due pianoforti di Stabat Mater di Rossini.
In novembre torna una delle rassegne maggiormente consolidate nelle abitudini del pubblico, i Concerti della Domenica, sette appuntamenti per sette domeniche consecutive che porteranno sulla scena musicisti già attivi a livello internazionale e vincitori di importanti premi.

Apre il cartellone il 4 novembre il violinista Oleksandr Semchuk che in duo con il pianista Alessandro Tardino darà prova del suo acclamato virtuosismo in un programma beethoveniano.

L’11 novembre prenderà posto al pianoforte il vincitore dell’ultima edizione del prestigioso concorso “Busoni”, il croato Ivan Krpan, giovanissima promessa del pianismo internazionale, che eseguirà musiche di Beethoven, Busoni e Liszt.

L’appuntamento del 18 novembre renderà omaggio a Isabella Colbran, moglie e musica ispiratrice di Rossini, attraverso la voce del soprano Maria Chiara Pizzoli e le note dell’arpista Marianne Gubri.

Il 25 novembre sarà la volta dell’Orchestra della Scuola di Musica Popolare di Forlimpopoli diretta da Davide Castiglia con il suo accattivante programma di musiche tradizionali francesi, tedesche e irlandesi.

Il 2 dicembre, dopo il successo dell’anno scorso, torna l’appuntamento con la lezione-concerto condotta dall’Ensemble Dolce Concento, quest’anno dedicata al genio di Mozart.

Il 9 dicembre risuoneranno le arie di Spohr, Kreutzer, Liszt, Schubert nell’esecuzione del Trio formato dal soprano Elisa Balbo, il clarinetto Simone Nicoletta e il pianista Davide Cavalli; infine il 16 dicembre, l’Ensemble Tempo Primo, formato dalle prime parti dell’Orchestra Corelli, sotto la direzione di Alicia Galli e con la partecipazione di Maria Teresa Federici in veste di narratrice, proporrà la celebre Suite dal balletto “Lo Schiaccianoci” di Cajkovskij.

Inizio vendita abbonamenti e biglietti dei Concerti della Domenica da sabato 13 ottobre presso la Biglietteria del Teatro Alighieri, on line sul sito www.teatroalighieri.org.