Giovani in Musica: lunedi 19 ottobre sul palco il giovane pianista Fabio Fornaciari

Si avvia a conclusione la rassegna Giovani in Musica, promossa da Associazione Angelo Mariani in collaborazione con Comune di Ravenna – Assessorato alla Cultura – Viva Dante e con il contributo di MiBACT, Regione Emilia Romagna e Fondazione Cassa di Risparmio di Ravenna.

Lunedì 19 ottobre alle ore 17 salirà sul palco della Sala Corelli il giovane pianista Fabio Fornaciari: allievo dell’Accademia Pianistica di Imola “Incontri col maestro” e laureato con lode al Conservatorio “Bruno Maderna” di Cesena, attualmente si sta perfezionando in musica da camera con Bruno Canino alla Scuola Musicale di Fiesole.

Il programma che propone si apre con la celebre Sonata n. 16 in sol maggiore op. 31 n. 1 di Ludwig van Beethoven: composta nel 1802, all’epoca in cui il compositore affermava «Non sono soddisfatto dei lavori che ho scritto fino ad oggi; d’ora in poi voglio incamminarmi per un’altra via», esprime un forte desiderio di novità e di originalità, che prelude alla composizione di opere monumentali come la Sinfonia Eroica.

A seguire, la Rapsodia ungherese n. 2 s. 244/2 di Franz Liszt, la più famosa delle diciannove rapsodie del compositore ungherese. Considerato uno dei brani più difficili della letteratura pianistica, reca la dedica al conte Ladislas Teleky (“au Comte Ladislas Teleky”) ed è stata composta nel 1847. Di Cesar Franck, Fornaciari proporrà il Preludio, fuga e variazione nell’arrangiamento per pianoforte di H. Bauer, opera elegante del 1878 dedicata a Camille Saint-Saëns. Infine, di Lowell Liebermann, compositore americano contemporaneo, i Gargoyles op. 29, una suite in quattro movimenti commissionata dalla Tcherepnin Society per il pianista Eric Himy.