Si rialza il sipario di Ravenna Musica, la stagione che accompagnerà il pubblico con i suoi dieci appuntamenti: dal 6 febbraio al 9 maggio al Teatro Alighieri

Si rialza il sipario di Ravenna Musica, la stagione che accompagnerà il pubblico con i suoi dieci appuntamenti: dal 6 febbraio al 9 maggio al Teatro Alighieri

Si rialza il sipario di “Ravenna Musica”, la stagione curata dall’Associazione Musicale Angelo Mariani, che accompagnerà il pubblico con i suoi dieci appuntamenti dal 6 febbraio al 9 maggio al Teatro Alighieri.

L’onore dell’inaugurazione, martedì 6 febbraio 2018 ore 20.30,  spetta ad una tra le più prestigiose compagini europee, l’Orchestre des Champs – Elysées.
Per numerosi anni orchestra in residence al Teatro parigino degli Champs-Elysées e al Palazzo delle Belle Arti di Bruxelles, la formazione,  dedita a un repertorio che spazia dal ‘700 al ‘900 interpretato su strumenti d’epoca, si è esibita nelle più rinomate sale da concerto del mondo, dal Musikverein di Vienna, al Concertgebouw di Amsterdam, al Barbican Centre di Londra, all’Alte Oper di Francoforte, al Lincoln Center di New York.
La sua nascita è avvenuta nel 1991 grazie all’iniziativa congiunta di Alain Durel, direttore del Teatro degli Champs- Elysées, e del maestro Philippe Herreweghe, divenuto successivamente direttore artistico e principale direttore dell’orchestra.
Nell’occasione ravennate, sostenuta dalla Cassa di Risparmio di Ravenna s.p.a,  l’orchestra sarà composta da 30 elementi impegnati in un programma tutto dedicato a Mozart:  nella prima parte il Concerto in la maggiore K. 488 per pianoforte e orchestra vedrà la partecipazione nel ruolo di solista del pianista Bertrand Chamayou, affermatosi tra i migliori interpreti della scena internazionale, nel cui curriculum spiccano esibizioni nelle sedi concertistiche più importanti del mondo, come il Lincon Center o la Wigmore di Londra, e la vittoria per quattro anni del prestigioso premio francese Victoires de la Musique.
Nella seconda parte della serata sarà proposta la Sinfonia n. 36 K. 425 detta “Sinfonia di Linz”.
Nel ruolo di maestro concertatore, a guidare la compagine sarà Alessandro Moccia,  dal 1992 violino solista dell’orchestra.