Tredicesima Edizione dell’Omaggio a Paganini

Tredicesima Edizione dell’Omaggio a Paganini

Accompagnato da costante successo, giunge alla tredicesima edizione il Concerto in omaggio a Paganini che il liutaio ravennate Tullio Bassi insieme all’Associazione Musicale Angelo Mariani promuove fin dalla prima edizione con passione e impegno, a ricordo della memorabile esecuzione che il grande violinista tenne nella località romagnola nel settembre del 1810.

L’evento, in programma sabato 30 settembre presso la Chiesa di Piangipane alle 21 (ingresso a offerta libera), vedrà protagonista una coppia  di giovani musicisti, legati da un fortunato sodalizio che li porta ad esibirsi insieme dal 2009: la violinista lituana Justina Auskelyte e il pianista ravennate Cesare Pezzi.

Justina Auskelyte, ammirata da pubblico e critica per la sua sensibilità musicale e il grande estro, uniti a una spiccata virtuosità tecnica, ha vinto numerosi concorsi nazionali e internazionali della Lituania.  Il suo talento si è sviluppato anche grazie a insegnanti prestigiosi. Dal 2006 si è perfezionata con il celebre violinista Pavel Berman all’Accademia “Incontri col Maestro” di Imola e ha proseguito gli studi con Jurgis Dvarionas presso la Lithuanian Music and Drama Academy. Si è perfezionata inoltre con Boris Kuschnir all’Università di Vienna e nel  2015 ha ottenuto un Master in violino presso la Juilliard School di New York.

Cesare Pezzi svolge attività concertistica in Europa e Stati Uniti, come solista e in formazioni cameristiche. Nel 2015 ha debuttato con successo al Lincoln Center di New York e l’anno successivo alla Filarmonica di Vilnius in un concerto trasmesso dalla Televisione Nazionale Lituana. Apprezzato dalla critica, la grande Maria Tipo lo ha definito “pianista di rara sensibilità, dotato di un pianismo fresco e naturale”.

Il programma della serata prevede la Fantasia dal Mosè e La Campanella di Niccolò Paganini, le Sonate op. 30 n. 3 di Beethoven e op. 100 n. 2 di Brahms, seguiti da alcuni brani del compositore lituano Balys Dvarionas.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *