Un programma interamente dedicato alla figura della Madonna ha letteralmente rapito il pubblico cervese che ha gremito la Cattedrale

Un programma interamente dedicato alla figura della Madonna, sapientemente costruito da Antonio Greco – talentuoso direttore del Coro dell’Istituto Verdi di Ravenna composto da 70 coristi – ha letteralmente rapito il pubblico cervese che ha gremito la Cattedrale, lunedì 28 maggio.

Un concerto organizzato dall’Associazione “A.Mariani” in collaborazione con la Parrocchia di S.Maria Assunta e con il Patrocinio del Comune di Cervia. Il silenzio chiesto ai presenti dal parroco Don Pierre Laurent, che ha pregato di riservare gli applausi agli artisti solo al termine del programma, ha restituito alle pagine di Arvo Part e Franz Liszt tutta la loro solennità, tutta la loro capacità di sprigionare bellezza.

Un grande applauso, fragoroso, pieno di gratitudine si è poi liberato all’indirizzo degli artisti: al Coro, al mezzosoprano Anna Bessi, all’organista Andrea Berardi e naturalmente ad Antonio Greco, direttore e docente del Coro, una bella esperienza di formazione artistica che riunisce non solo i giovani allievi del Verdi, ma anche tante persone adulte appassionate al canto corale.

Una bella serata che molti si sono augurati possa avere un seguito. Grazie a tutti per la collaborazione. Buona estate!

Lunedì 28 maggio alle ore 21 il Coro dell’Istituto Superiore di Studi Musicali “Giuseppe Verdi” darà vita ad una intensa serata musicale.

Lunedì 28 maggio alle ore 21 il Coro dell’Istituto Superiore di Studi Musicali “Giuseppe Verdi” di Ravenna prenderà posto nell’abside della Cattedrale “S. Maria Assunta” di Cervia per dare vita ad una intensa serata musicale.

Il coro è composto da studenti interni all’istituto per i quali sia previsto lo studio di questa disciplina e da coloro che frequentano apposite lezioni per studenti esterni. Il repertorio affrontato spazia da autori squisitamente didattici al grande repertorio monodico e polifonico dal medioevo alla modernità.

A dirigerlo sarà il suo talentuoso direttore e insegnante, Antonio Greco, diplomato in Pianoforte, Musica corale e direzione di coro, Polifonia rinascimentale, e docente di Esercitazioni Corali presso l’istituto musicale ravennate.

Il concerto, che si avvale della partecipazione del mezzosoprano Anna Bessi nel ruolo di solista e dell’organista Andrea Beradi, è organizzato dall’Associazione Angelo Mariani, con il patrocinio del Comune di Cervia.

In programma composizioni sacre del compositore estone vivente Arvo Part e dell’ungherese Franz Liszt.

Il Coro polifonico di Ruda, tra romanticismo e contemporaneo

Prosegue la rassegna di musica sacra corale organizzata per la prima volta dall’Associazione musicale “Angelo Mariani” di Ravenna: il prossimo appuntamento è domenica 8 aprile, ore 17.00, nella Chiesa Arcipretale di piazza Farini con il Coro Polifonico di Ruda (Udine). Dirige Fabiana Noro. Musiche di Lauridsen, Mendelssohn, Schubert, Casals, Ciompi, Bonato, Rossini, Olà Gjelo, Sofianopulos.
Fondato nel 1945, da sempre coro a voci maschili, il Coro Polifonico di Ruda ha tenuto concerti in tutto il mondo: dal Canada alla Russia, dagli Stati Uniti alla Mongolia, dalla Cina alle Filippine, dall’Argentina al Brasile e a quasi tutti i paesi europei. Custode della tradizione musicale friulana, il coro collabora con diverse orchestre per particolari progetti sinfonico-corali e registra per la Rai e altre emittenti italiane e straniere. Di particolare interesse la collaborazione con I virtuosi italiani per la produzione dei ‘Canti rocciosi’ di Giovanni Sollima, pièce presentata anche nella versione per quartetto d’archi e fisarmonica di Daniele Zanettovich, e con l’Orchestra filarmonica di Udine per il Requiem in Re minore di Luigi Cherubini. Della sua storia e del suo ‘far coro’ si è interessata una major romana che ha realizzato la docufiction ‘Là dove senti cantare…fermati’ trasmessa su Rai tre e sulle televisioni pubbliche e private di diversi paesi europei.
Dal 2003 il coro è diretto da Fabiana Noro con la quale ha intrapreso lo studio del grande repertorio romantico e contemporaneo partecipando anche ai più importanti concorsi corali a livello mondiale. Il Polifonico in questi anni ha vinto 26 primi premi esibendosi nelle più prestigiose sale da concerto del mondo ed è stato giudicato da giurie internazionali composte da musicisti europei, americani e asiatici. In particolare il coro ha primeggiato ai concorsi di Vienna, Arezzo, Vittorio Veneto, Tallin, Linz, Graz, Malaga, Derry, Lloret de Mar,  Shaoxing, Matera e Fabiana Noro è stata premiata come miglior direttore a Vienna, Malaga e Lloret de Mar.

La rassegna di musica sacra corale è organizzata dall’Associazione musicale “Angelo Mariani” di Ravenna, in collaborazione con l’Associazione musicale “A. Contarini” di Russi e Parrocchia S. Apollinare Russi, e con il patrocinio dei Comuni di Russi e Ravenna, Regione Emilia-Romagna e MiBAC.

Tredicesima Edizione dell’Omaggio a Paganini

Accompagnato da costante successo, giunge alla tredicesima edizione il Concerto in omaggio a Paganini che il liutaio ravennate Tullio Bassi insieme all’Associazione Musicale Angelo Mariani promuove fin dalla prima edizione con passione e impegno, a ricordo della memorabile esecuzione che il grande violinista tenne nella località romagnola nel settembre del 1810.

L’evento, in programma sabato 30 settembre presso la Chiesa di Piangipane alle 21 (ingresso a offerta libera), vedrà protagonista una coppia  di giovani musicisti, legati da un fortunato sodalizio che li porta ad esibirsi insieme dal 2009: la violinista lituana Justina Auskelyte e il pianista ravennate Cesare Pezzi.

Justina Auskelyte, ammirata da pubblico e critica per la sua sensibilità musicale e il grande estro, uniti a una spiccata virtuosità tecnica, ha vinto numerosi concorsi nazionali e internazionali della Lituania.  Il suo talento si è sviluppato anche grazie a insegnanti prestigiosi. Dal 2006 si è perfezionata con il celebre violinista Pavel Berman all’Accademia “Incontri col Maestro” di Imola e ha proseguito gli studi con Jurgis Dvarionas presso la Lithuanian Music and Drama Academy. Si è perfezionata inoltre con Boris Kuschnir all’Università di Vienna e nel  2015 ha ottenuto un Master in violino presso la Juilliard School di New York.

Cesare Pezzi svolge attività concertistica in Europa e Stati Uniti, come solista e in formazioni cameristiche. Nel 2015 ha debuttato con successo al Lincoln Center di New York e l’anno successivo alla Filarmonica di Vilnius in un concerto trasmesso dalla Televisione Nazionale Lituana. Apprezzato dalla critica, la grande Maria Tipo lo ha definito “pianista di rara sensibilità, dotato di un pianismo fresco e naturale”.

Il programma della serata prevede la Fantasia dal Mosè e La Campanella di Niccolò Paganini, le Sonate op. 30 n. 3 di Beethoven e op. 100 n. 2 di Brahms, seguiti da alcuni brani del compositore lituano Balys Dvarionas.

Giornata inaugurale del Festival di Dante 2021

Mercoledì 13 settembre, la giornata inaugurale del Festival di Dante 2021 promosso dalla Fondazione della Cassa di Risparmio di Ravenna, culmina con un intenso momento musicale.

Alle 21 la Basilica di San Francesco si fa palcoscenico per il concerto promosso e offerto dall’Associazione Musicale Angelo Mariani di Ravenna:
per I canti del Purgatorio si esibiranno il soprano Giulia Semenzato e il mezzosoprano Josè Maria Lo Monaco, con la voce recitante di Marcello Prayer accanto al Coro Ludus Vocalis, il Coro Santo Spirito e l’Orchestra Città di Ferrara, diretti da Diego Terreni.

Le preghiere e i Salmi che Dante ha fatto risuonare attraverso le voci delle anime del Purgatorio saranno presentati, accanto ai relativi versi della Commedia, nei canti gregoriani, nelle musiche di Vivaldi, Bach, Mozart, del compositore russo Nikolaj Kedrov, nonché del maestro di cappella del Duomo di Ravenna Benedetto Megni.

Il concerto è a ingresso libero.