Jin Ju si esibirà al Teatro Alighieri nell’ambito di “Ravenna Musica” martedì 22 febbraio 2022 (ore 21).

Jin Ju è una dei migliori giovani pianisti che abbia sentito da anni. Il suo approccio entusiasmante e dinamico al far musica è semplicemente meraviglioso! …”

Bernard Lee, Sheffield Telegraph

Martedì 22 febbraio 2022 la stagione “Ravenna Musica” dell’Associazione Mariani ospiterà sul palcoscenico del Teatro Alighieri una celebre solista, la pianista cinese JIN JU.

Riconosciuta dalla critica come una delle più interessanti pianiste del panorama internazionale per la perfezione tecnica, la sensibilità appassionata e l’incredibile trasparenza dei dettagli narrativi, Jin Ju in Cina è considerata tra i più grandi virtuosi del suo Paese.

Nata a Shanghai da una famiglia di musicisti, ha ottenuto il Diploma e il Master al Conservatorio di Pechino, il Master all’Accademia Pianistica Internazionale di Imola, il Diploma e Medaglia d’Oro in “Professional Performance” del Royal Northern Music College di Manchester ed è stata premiata in prestigiosi concorsi internazionali quali il Cajkovskij di Mosca e il Queen Elizabeth di Bruxelles.

Si è esibita in alcune tra le più importanti sale da concerto, tra cui le Konzerthaus di Berlino e Vienna, la Sala Grande del Conservatorio di Mosca, il Palais de Beaux Arts di Bruxelles, Bridgewater Hall di Manchester, il Teatro della Pergola di Firenze, la Sala Verdi di Milano.

Ha collaborato in qualità di solista con importanti orchestre, tra le quali la China National Symphony Orchestra, la BBC Philharmonic, la Belgian National  Orchestra, la Russian State Symphony, la Oslo Symphony Orchestra.

Jin Ju si è affermata anche come uno dei nomi di maggior interesse internazionale nell’ambito dell’esecuzione su strumenti storici.

Nel 2009 ha tenuto un “concerto straordinario” presso la Sala Nervi di Città del Vaticano, davanti a 5000 persone e al Papa Benedetto XVI, trasmesso in mondovisione, presentando nella stessa serata musiche da Scarlatti a Liszt su sette diversi strumenti d’epoca (dalla fine del sec. XVIII ai nostri giorni).

Molto intensa la sua attività in ambito discografico, che vanta la vittoria di un ECHO Klassik Award nel 2012 come Miglior Disco dell’Anno per l’etichetta tedesca MDG. Nel 2015 il suo CD (Frédéric Chopin-Late piano works I) ha vinto il prestigioso “GRAND PRIX DU DISQUE Frédéric Chopin” all’ottava edizione dell’International recording Competition awards.

Per Ravenna, Jin Ju ha scelto di eseguire di Carl Czerny Variazioni su un tema di Rode – op.33 scritto dal compositore austriaco intorno al 1820, di Franz Schubert  Sonata in do min. D958 composta nel 1828, una nutrita selezione di composizioni di Fryderyk Chopin gli Impromptu op. 29, op.36, op.51, Fantasie – Impromptu op. 66 scritti tra il 1834 e il 1843, Barcarola op. 60 e Fantasie – Polonaise op. 6, quest’ultime due composte tra il 1845 e il 1846. Inizio concerto ore 21.