Martedì 10 agosto all’Antico Porto di Classe: Marco Albonetti, Daniele Di Bonaventura e i Solisti dell’Orchestra Filarmonica Italiana omaggiano Astor Piazzolla

L’Antico Porto di Classe è ancora una volta teatro di Musica dal Nuovo Mondo, la serie di concerti inseriti all’interno della rassegna Classe al Chiaro di Luna che l’Associazione Musicale Angelo Mariani dedica al centenario della nascita di Astor Piazzolla.

Il concerto di martedì 10 agosto, alle ore 21, rappresenta l’incontro artistico di due musicisti, Marco Albonetti, sax soprano e Daniele Di Bonaventura, bandeon, che suonano strumenti inventati a metà del XIX secolo accompagnati dagli archi de I Solisti dell’Orchestra Filarmonica Italiana.

Dal suo apprezzato debutto alla Carnegie Hall di New York City, Marco Albonetti si è esibito in tutto il mondo. La sua capacità di affascinare il pubblico con le sue esibizioni carismatiche e innovative lo ha reso uno dei più influenti sassofonisti classici della sua generazione.

Daniele di Bonaventura, compositore-arrangiatore, pianista-bandoneonista, ha coltivato un forte interesse per la musica improvvisata. Le sue collaborazioni spaziano dalla musica classica a quella contemporanea, dal jazz al tango, dalla musica etnica alla world music, con incursioni nel mondo del teatro del cinema e della danza.

Sono tra i migliori archi della compagine, i Solisti dell’Orchestra Filarmonica Italiana, la cui  poliedricità musicale ne caratterizza i progetti e collaborazioni.

Musica sacra e profana, folk e tango convivono in questo progetto dal sapore culturale mediterraneo, basato sulle musiche di Ramirez, Villoldo, Di Bonaventura, Gardel, Piazzolla, Galliano.
Il suono malinconico del bandoneon si fonde perfettamente con le moderne armonie e timbri ottenute dagli archi e dal sassofono soprano.

Nel 1841 Adolphe Sax costruì uno strumento dal timbro caldo e avvolgente. Nel 1929 Henri Selmer acquistò il brevetto e perfezionò il sassofono, portandolo allo strumento che conosciamo oggi. E fu da svariati generi, in particolar modo dal jazz, che questo sassofono trasse giovamento, acquistando popolarità. 

Il bandoneon, chiamato così dal commerciante di strumenti tedesco Heinrich Band (1821-1860), era originariamente strumento per la musica religiosa e popolare dell’epoca. Intorno al 1870, emigranti e marinai tedeschi e italiani portarono il bandoneon in Argentina, dove fu adottato dal nascente genere di musica da tango e divenne lo strumento prediletto da Piazzolla.
 
I concerti dell’Associazione Musicale Angelo Mariani sono organizzati nell’ambito della rassegna Classe al Chiaro di Luna in collaborazione con il Comune di Ravenna – Assessorato alla Cultura – 700 Viva Dante Ravenna 1321-2021, Regione Emilia Romagna, Ministero della Cultura e Fondazione Cassa di Risparmio di Ravenna.
 
TARIFFE: intero € 10, ridotto € 5, omaggio bambini sotto i 6 anni
VENDITA BIGLIETTI:
on line dal sito:    www.classealchiarodiluna.it
Museo Classis Ravenna, via Classense 29 – dal lun. al ven. dalle 16.00 alle 29.00
La sera del concerto presso la biglietteria del parco archeologico dalle ore 19.30 alle ore 21.00
PER ACCEDERE AL CONCERTO E’ OBBLIGATORIO ESSERE IN POSSESSO DEL GREEN PASS CHE DOVRA’ ESSERE MOSTRATO AL PERSONALE  ADETTO ALL’INGRESSO.
Apertura cancelli ore 20
Inizio spettacolo ore 21

Per informazioni:
www.classealchiarodiluna.it oppure 351 8208036 dal lunedì al sabato 10 – 13/16 – 19