Con la fine dell’estate tornano a risuonare le note dei cartelloni Giovani in Musica e Concerti della Domenica

Con la fine dell’estate tornano a risuonare le note dei cartelloni Giovani in Musica e Concerti della Domenica

Con la fine dell’estate tornano a risuonare le note dei cartelloni Giovani in Musica e Concerti della Domenica che segnano la ripresa dell’attività dell’Associazione Angelo Mariani dopo la pausa estiva. Le rassegne, presentate in conferenza stampa dal Presidente della Mariani Ernesto Giuseppe Alfieri e dal direttore artistico Romano Valentini, alla presenza dell’Assessora alla Cultura del Comune di Ravenna Elsa Signorino, animeranno la Sala Corelli del Teatro Alighieri  per 14 appuntamenti dal 1° ottobre al 16 dicembre 2018.

Il pensiero che sottende questa XIV edizione di Giovani in Musica, tradizionale vetrina di giovani talenti del nostro territorio, è la musica d’insieme, la capacità di suonare insieme, dove affiatamento, intonazione, fusione dei suoni sono gli obbiettivi costantemente ricercati e dove le esigenze del gruppo si uniscono alle capacità individuali. Valori aggiunti del cartellone sono il largo coinvolgimento delle istituzioni musicali della Regione e l’ampio panorama di generi musicali: ensemble e gruppi musicali nati in seno ai principali Conservatori e Istituti Musicali regionali saranno impegnati via via in generi musicali differenti, dal jazz, allo swing,  alla musica barocca, al repertorio classico.
Si avvicenderanno sul palco della Corelli nei 7 appuntamenti pomeridiani (ore 17) la Big Band del Conservatorio Bruno Maderna di Cesena con il suo repertorio che spazia dallo swing degli anni ’30 fino al Blues,  Rock, Latin (1 ottobre), l’Ensemble Jazz “Sax Society” del Conservatorio Frescobaldi di Ferrara caratterizzato dalla presenza esclusiva dei sassofoni (8 ottobre),  l’Ensemble “To Beat Percussion” del Liceo Musicale Statale di Forlì teso a valorizzare le straordinarie possibilità espressive degli strumenti a percussione, l’Ensemble di Musica Barocca del Conservatorio di Bologna  ambasciatore del repertorio originale per flauto dolce e traverso del Seicento e Settecento (6 novembre), l’Ensemble d’archi dell’Istituto Superiore di Studi Musicali Giuseppe Verdi di Ravenna (9 novembre).
Altri due appuntamenti completano il programma, suggerendo altri modi di fare musica d’insieme:  ne saranno protagonisti il Trio formato da allievi dell’Istituto Musicale “Lettimi” di Rimini Brenda Di Mecola, Serena Fantini e Fabrizio Fogli, impegnati rispettivamente al flauto, violoncello e pianoforte (4 ottobre), e il Coro del Conservatorio di Parma diretto da Rosalia Dell’Acqua, che offrirà la versione per soli  coro e due pianoforti di Stabat Mater di Rossini.
In novembre torna una delle rassegne maggiormente consolidate nelle abitudini del pubblico, i Concerti della Domenica, sette appuntamenti per sette domeniche consecutive che porteranno sulla scena musicisti già attivi a livello internazionale e vincitori di importanti premi.

Apre il cartellone il 4 novembre il violinista Oleksandr Semchuk che in duo con il pianista Alessandro Tardino darà prova del suo acclamato virtuosismo in un programma beethoveniano.

L’11 novembre prenderà posto al pianoforte il vincitore dell’ultima edizione del prestigioso concorso “Busoni”, il croato Ivan Krpan, giovanissima promessa del pianismo internazionale, che eseguirà musiche di Beethoven, Busoni e Liszt.

L’appuntamento del 18 novembre renderà omaggio a Isabella Colbran, moglie e musica ispiratrice di Rossini, attraverso la voce del soprano Maria Chiara Pizzoli e le note dell’arpista Marianne Gubri.

Il 25 novembre sarà la volta dell’Orchestra della Scuola di Musica Popolare di Forlimpopoli diretta da Davide Castiglia con il suo accattivante programma di musiche tradizionali francesi, tedesche e irlandesi.

Il 2 dicembre, dopo il successo dell’anno scorso, torna l’appuntamento con la lezione-concerto condotta dall’Ensemble Dolce Concento, quest’anno dedicata al genio di Mozart.

Il 9 dicembre risuoneranno le arie di Spohr, Kreutzer, Liszt, Schubert nell’esecuzione del Trio formato dal soprano Elisa Balbo, il clarinetto Simone Nicoletta e il pianista Davide Cavalli; infine il 16 dicembre, l’Ensemble Tempo Primo, formato dalle prime parti dell’Orchestra Corelli, sotto la direzione di Alicia Galli e con la partecipazione di Maria Teresa Federici in veste di narratrice, proporrà la celebre Suite dal balletto “Lo Schiaccianoci” di Cajkovskij.

Inizio vendita abbonamenti e biglietti dei Concerti della Domenica da sabato 13 ottobre presso la Biglietteria del Teatro Alighieri, on line sul sito www.teatroalighieri.org.